Noi ci sposiamo ogni notte,
senza fiori e senza suoni.

Noi ci sposiamo ogni notte,
offrendoti le vene migliori.

Noi ci sposiamo ogni notte,
non occorre chiamar testimoni.

Queste mani unte di desideri felici
costruiranno una casa d’argilla,
laveranno le mie cicatrici,
diventeranno per te un kit
di pronto soccorso.

Noi ci sposiamo ogni notte,
ma non sono un bravo marito,
perché dal mio sperma
può nascere solo un’Idra di Lerna.

A poem by Achille Monforte